Logo progetto PPROSPOT Logo LIFE
 
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow

Ultime dal forum

 
  • Nessun messaggio da mostrare.
 
 
 
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Per discussioni essenzialmente legate a leggi, regolamenti, autorizzazioni per praticare la selvicoltura d’albero.
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO: Come sostenere la selvicoltura d’albero?

Come sostenere la selvicoltura d’albero? 8 Anni 11 Mesi fa #2

  • paolo
  • Avatar di paolo
  • OFFLINE
  • Amministratore
  • Messaggi: 29
  • Karma: 0
La selvicoltura d’albero prevede interventi a favore di singole piante obiettivo attraverso i quali si punta contemporaneamente a regolare la mescolanza specifica (favorendo ad esempio alcune specie rare o meno competitive, ma interessanti sul piano ambientale e/o produttivo), il flusso della luce e del calore nell’ecosistema e, quando possibile, ad influenzare la qualità dei futuri tronchi da lavoro.
Questa tecnica prevede interventi colturali frequenti (6-8 anni) che hanno un costo, che va considerato un investimento sia per il proprietario, che per la società.
La discussione che proponiamo per iniziare l’attività del forum è questa:
Come si potrebbe calcolare l’importo del sostegno pubblico a chi fa selvicoltura d’albero a favore delle specie sporadiche?
Il gruppo di lavoro del progetto LIFE+ PProSpoT cercherà di dare risposte su questo argomento, anche grazie ai vostri suggerimenti.
Avete idee in proposito?
Ultima modifica: 8 Anni 11 Mesi fa da paolo.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Come sostenere la selvicoltura d’albero? 6 Anni 7 Mesi fa #147

Innanzitutto l'idea, caro Paolo, sarebbe quella di far sì che l'interesse su queste tematiche non si fermasse "in bosco", ma arrivasse anche sui "media" a parte da questo (ben poco) frequentato forum (intendiamoci non voglio fare la predica a nessuno perché pure io sono fra i "cattivi").
Il problema principale a quanto ho visto è proprio questo far sì che al "momento tecnico" segua poi una fase di sintesi "a tavolino" molto più noiosa ma ugualmente importante. Poi si può anche parlare di come sostenere la selvicoltura d'albero e/o qualsivoglia altra attività.
È chiaro che gli aiuti previsti attualmente nel PSR (penso in particolare alla Misura 225) non invogliano molto i privati ad intraprendere attività del genere vista l'esiguità del contributo contro un impegno "importante" (per non dire gravoso). Però prima di tutto questo dobbiamo essere noi tecnici del settore (sia Liberi Professionisti sia Dipendenti Pubblici come me) a far capire che ci interessa lo sviluppo di una selvicoltura all'avanguardia e "qualificata" (che poi sia naturalistica, d'albero, o a pallini gialli e verdi è secondario).
Se non c'è il nostro interesse per arrivare a soluzioni tecniche e normative efficaci, come possiamo pretendere che gli altri "attori (proprietari boschivi, tagliatori) si facciano avanti?
Un cordiale saluto.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  • Pagina:
  • 1
Tempo creazione pagina: 0.329 secondi
BonusThemes.com
Go to top
#fc3424 #5835a1 #1975f2 #777c03 #7975ca #1017d9

Site made by

Compagnia delle Foreste
P.I.: 01726650516