Logo progetto PPROSPOT Logo LIFE
 
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow

Ultime dal forum

 
  • Nessun messaggio da mostrare.
 
 
 
 
Azioni
  PDF Stampa E-mail  
 

Il progetto PProSpot si suddivide in 17 diverse azioni.

Per ogni singola azione è qui raccolto il titolo, una breve descrizione e l’elenco dei risultati attesi.

 

Azione 1

Titolo: Indagini e approfondimenti preliminari

Partner responsabile: DREAm

Descrizione: saranno analizzati l’Inventario Forestale Regionale e i piani di gestione locali per definire le aree idonee per la protezione e il miglioramento delle specie arboree sporadiche.

Risultati attesi: Definizione di aree idonee per la tutela e la valorizzazione delle specie sporadiche all’interno dei territori individuati dal progetto.


Azione 2

Titolo: Individuazione della rete di contatti con gli stakeholder e analisi socio-economica

Partner responsabile: Compagnia delle Foreste

Descrizione: sarà individuata una lista di stakeholder e sarà svolta un’analisi socio-economica incentrata sull’individuazione, nel mercato locale, di possibilità di valorizzazione delle specie sporadiche.

Risultati attesi: due seminari per presentare il progetto e contattare gli stakeholder e un report sul mercato locale del legname derivante da specie sporadiche.


Azione 3

Titolo: Valutazione dell'efficacia delle norme regionali di difesa della biodiversità forestale

Partner responsabile: DREAm

Descrizione: sarà realizzata a livello regionale un’indagine incentrata sui dati statistici di violazione della normativa. Nei due distretti forestali interessati sarà inoltre effettuato uno studio specifico sui piani di gestione e sui piani di taglio.

Risultati attesi: report sull’efficacia delle norme regionali a tutela della biodiversità delle foreste


Azione 4

Titolo: Messa a punto ed applicazione di un nuovo metodo di pianificazione in favore della biodiversità forestale e di contenimento delle specie invasive.

Partner responsabile: DREAm

Descrizione: nei due distretti forestali saranno realizzati due piani di gestione forestale dedicati alla conservazione delle specie sporadiche. Le aree idonee, le unità di gestione e anche i singoli alberi verranno mappati nel dettaglio, per orientare le pratiche selvicolturali future.

Risultati attesi: 800 ha di foreste gestite attraverso questi nuovi piani


Azione 5

Titolo: Individuazione e realizzazione interventi dimostrativi

Partner responsabile: CRA-SEL

Descrizione: saranno realizzate aree dimostrative per l'illustrazione delle  tecniche di selvicoltura d’albero applicata alle specie arboree sporadiche. Queste aree saranno realizzate in vari punti, caratterizzati da differenti  tipi di gestione (bosco ceduo, bosco ceduo convertito in fustaia e fustaia), da età diverse e da più  tipologie forestali:

  • area dimostrativa con specie arboree sporadiche in fase di qualificazione (bosco ceduo giovane);
  • area dimostrativa con specie arboree sporadiche all'inizio della fase di dimensionamento (bosco ceduo a metà turno);
  • area dimostrativa con specie arboree sporadiche alla fine del turno;
  • aree dimostrative con specie arboree sporadiche in fase di dimensionamento avanzata (cedui in conversione o giovani fustaie).

Risultati attesi: 80 ha complessividi aree dimostrative suddivise nei due distretti forestali


Azione 6

Titolo: Monitoraggio ed individuazione di indicatori pratici per il controllo della correttezza degli interventi

Partner responsabile: CRA-SEL

Descrizione: Il monitoraggio e il controllo degli interventi selvicolturali sarà effettuato tramite indicatori definiti per valutare la correttezza e l’efficacia degli stessi per la conservazione della biodiversità. Questi indicatori saranno adeguatamente scelti sia per facilitare le fasi autorizzative che di controllo. Sarà inoltre realizzata una rete di monitoraggio specifica sulla fauna ornitica, per valutare la variazione delle popolazioni di uccelli causata da interventi forestali.

Risultati attesi: report sul monitoraggio degli interventi selvicolturali e sulle popolazioni di uccelli e report sugli indicatori per il controllo della correttezza degli interventi selvicolturali.


Azione 7

Titolo: Definizione concreta delle opportunità economiche collegate alla tutela e valorizzazione delle specie sporadiche

Partner responsabile: Regione Toscana

Descrizione: sarà realizzato un confronto economico-finanziario tra la gestione tradizionale dei boschi cedui e un sistema misto (selvicoltura d’albero e tradizionale). L'analisi sarà effettuata utilizzando le informazioni derivanti dai piani di gestione (vedi azione 4), considerando un periodo di 100 anni.

Risultati attesi: relazione sulle opportunità connesse alla tutela e al miglioramento delle specie sporadiche.


Azione 8

Titolo: Definizione di proposte per migliorare l'efficacia delle norme regionali di tutela della biodiversità forestale

Partner responsabile: CRA-SEL

Descrizione: In collaborazione con l'Autorità regionale, le Province, i Distretti e i Servizi forestali sarà realizzata una proposta per integrare le norme regionali, con l'obiettivo di promuovere l'applicazione e la diffusione della selvicoltura d’albero come mezzo per la conservazione delle specie arboree sporadiche e la biodiversità.

Risultati attesi: 3 tavole rotonde per la consultazione in merito alla proposta di modificare le norme regionali e una relazione su questa proposta.


Azione 9

Titolo: Azioni formative per i tecnici e gli operatori, pubblici e privati, del settore

Partner responsabile: Compagnia delle Foreste

Descrizione: saranno realizzatieventi di disseminazione mirati a tecnici forestali, proprietari e  aziende, finalizzati alla diffusione della selvicoltura d’albero come mezzo per la conservazione della biodiversità ed il miglioramento del valore economico delle foreste. I seminari saranno realizzati in un'area dimostrativa, per poter mostrare direttamente i risultati dei trattamenti selvicolturali applicati.

Risultati attesi: 4 seminari iniziali volti a dimostrare le strategie di tutela e di valorizzazione delle specie sporadiche e 8 seminari formativi volti a mostrare il risultato degli interventi selvicolturali applicati.


Azione 10

Titolo: Produzione di materiali divulgativi e pubblicazioni

Partner responsabile: Compagnia delle Foreste

Descrizione: saranno realizzati diversi tipi di pubblicazioni e di materiali per la diffusione dei risultati e delle proposte del progetto, come opuscoli, pieghevoli, bollettini, manuali, dossier, DVD.

Risultati attesi: 1 booklet di presentazione del progetto; 4 bollettini informativi; 1 pubblicazione sulle opportunità di conservazione e valorizzazione delle specie sporadiche; 1 manuale tecnico; 1 DVD con inclusi diversi videoclip; 1 brochure per la disseminazione dei risultati; un dossier pubblicato sulla rivista Sherwood – Foreste ed Alberi Oggi.


Azione 11

Titolo: Diffusione dei risultati nella rete Europea EUFORMAG

Partner responsabile: Compagnia delle Foreste

Descrizione: per favorire la diffusione non solo a livello regionale e nazionale ma anche a livello europeo, le pubblicazioni relative ai risultati del progetto saranno pubblicate in lingua inglese e proposte per la pubblicazione alle riviste della Rete EUFORMAG (Rete europea di riviste forestali).

Risultati attesi: 6 lavori saranno tradotti e pubblicati in almeno due diversi paesi europei


Azione 12

Titolo: Sito web del progetto

Partner responsabile: Compagnia delle Foreste

Descrizione: sarà realizzato uno specifico sito web di progetto, che conterrà un forum e la possibilità di iscriversi ad una mailing list

Risultati attesi: realizzazione e mantenimento dell’aggiornamento del sito web www.pprospot.it


Azione 13

Titolo: Realizzazione di videoclip per il riconoscimento e la valorizzazione delle specie sporadiche

Partner responsabile: Compagnia delle Foreste

Descrizione: Per rendere più facile l'identificazione delle specie sporadiche e spiegare i principi generali della tecnica selvicolturale  saranno realizzati due diversi video clip.

Risultati attesi: 2 video clip


Azione 14

Titolo: Realizzazione di notice-board

Partner responsabile: Compagnia delle Foreste

Descrizione: saranno realizzati pannelli illustrativi del progetto da posizionare nelle aree dimostrative

Risultati attesi: realizzazione e posizionamento di 18 pannelli dimostrativi


Azione 15

Titolo: Gestione generale del progetto

Partner responsabile: Unione dei Comuni Montana Colline Metallifere

Descrizione: Il progetto sarà gestito da uno staff specifico

Risultati attesi: saranno realizzati 1 piano di azione e controllo, 1 relazione di avvio dei lavori, 1 report sull’avanzamento dei lavori, 1 relazione intermedia e 1 relazione finale


Azione 16

Titolo: Realizzazione di eventi e convegni conclusivi

Partner responsabile: Compagnia delle Foreste

Descrizione: sarà realizzato un evento finale di conclusione del progetto, in cui saranno descritti e discussi i risultati. Saranno inoltre realizzate due escursioni tecniche, una in ogni distretto forestale coinvolto. Durante queste escursioni verranno presentate le aree dimostrative, le zone di pianificazione e le aree di simulazione degli interventi selvicolturali.

Risultati attesi: 1 evento finale e 2 escursioni tecniche


Azione 17

Titolo: After-LIFE Comunication plan

Partner responsabile: Compagnia delle Foreste

Descrizione: Il piano di comunicazione after-life stabilirà le modalità di diffusione e comunicazione dei risultati dopo la conclusione del progetto.

Risultati attesi: piano di comunicazione afrer-LIFE

 
 
 
BonusThemes.com
Go to top
#fc3424 #5835a1 #1975f2 #777c03 #7975ca #1017d9

Site made by

Compagnia delle Foreste
P.I.: 01726650516